Venerdì, 18 Gennaio 2019

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Viva la libertà: al via il 15 giugno la sesta edizione di Trame Festival

13 giugno 2016   

Sei dita, una mano forte. Più forte. Non è un errore anatomico il simbolo scelto per la sesta edizione di Trame il festival sulla letteratura antimafia, sponsorizzato per il secondo anno consecutivo da Confcommercio, che si terrà a Lamezia Terme dal 15 al 19 giugno. 

È una mano capace di impugnare con forza la bandiera scelta per questa edizione. La bandiera della libertà. Ancora una volta è stata scelta una citazione cinematografica, il titolo del bel film di Roberto Andò, per il tema di questa edizione: “Viva la libertà”. Libertà di pensare, di combattere, di credere e di sperare. Dentro la libertà stanno molte cose diverse, in primo luogo la libertà di poter amare la propria terra affrancata dalle mafie, dalle sopraffazioni e dalle violenze. Ma la libertà è anche quella di leggere, studiare e riflettere fuori dagli schemi, in controtendenza e con la propria testa. Spesso si dice: si contano sulle dita di una mano.

Per Anna Lapini, componente di giunta Confcommercio Imprese per l’Italia con incarico per la legalità e la sicurezza, “Il tema del contrasto ad ogni forma di criminalità  è una delle priorità di Confcommercio, poiché l’illegalità, in tutte le sue declinazioni, ha un effetto diretto e negativo sulla competitività delle imprese e dell’intero sistema economico, oltre 27 miliardi. Abbiamo deciso di rinnovare il nostro sostegno e la collaborazione a Trame perché questo Festival ci dà l’occasione di poter comunicare, senza retorica ma con linguaggi nuovi, la volontà delle imprese di essere libere da quelle forme di criminalità –racket usura corruzione, etc – che minano l’attività imprenditoriale, e di diffondere una maggiore consapevolezza  su quali possano essere gli effetti devastanti di un fenomeno quale la contraffazione. A questi due temi abbiamo dedicato gli eventi realizzati in collaborazione con Trame 6, il reading di Paolo Briguglia, “Una impresa libera…. Costi quel che costi” (mercoledì’ 15 giugno alle 20.30 a Palazzo Nicotera e lo spettacolo teatrale anticontraffazione  scritto da Andrea Guolo e interpretato da Tiziana Di Masi , “Tutto quello che sto per dirvi è falso”, (giovedì 16 giugno alle 21.00, sempre a palazzo Nicotera) che rientra nel “Progetto nazionale di educazione all’acquisto legale e responsabile” di Confcommercio”.

Nel corso delle 5 giornate in Programma non solo libri e incontri con gli autori e con giornalisti del panorama regionale e nazionale. Ampio spazio sarà dato anche al teatro, al cinema e alla musica con il coinvolgimento di diversi locali del centro storico. E poi i workshop sul giornalismo d’inchiesta, sulla cultura della comunicazione e sul fumetto (antimafia).

Condividi questa pagina: 
Immagine

Seguici su

        

Sistema Confcommercio Cosenza

 

 

Orari di apertura

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì:
   - Mattina: 8:30 - 13:00
   - Pomeriggio: 15:00 - 18:30