Martedì, 22 Ottobre 2019

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Spesometro e dichiarazione IVA 2018. In arrivo le lettere con le anomalie

19 dicembre 2018   

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto con il provvedimento del 17 dicembre 2018 che nel caso di anomalie tra spesometro e dichiarazione IVA i contribuenti riceveranno una comunicazione con i dati utili per la verifica. Lo scopo del provvedimento è quello di promuovere l’adempimento spontaneo.

La legge di stabilità 2015, prevede che, con Provvedimento del Direttore dell`Agenzia delle Entrate, siano individuate le modalità con le quali gli elementi e le informazioni, in possesso dell`Agenzie delle Entrate, relativi ai ricavi o compensi, ai redditi, al volume d`affari, al valore della produzione, nonché alle agevolazioni, deduzioni o detrazioni ed ai crediti d`imposta, riferibili al contribuente, siano messi a disposizione del medesimo contribuente e della Guardia di finanza.

In attuazione della citata norma, con il Provvedimento del Direttore dell`Agenzia delle Entrate del 17 dicembre 2018, sono state stabilite le modalità con le quali vengono messe a disposizione del contribuente e della Guardia di finanza, anche mediante l`utilizzo di strumenti informatici, le informazioni derivanti dal confronto con i dati comunicati all`Agenzia delle entrate dal contribuente e dai suoi clienti soggetti passivi IVA, da cui risulterebbe che lo stesso abbia omesso, in tutto o in parte, di dichiarare il volume d`affari conseguito.

Al fine di consentire una valutazione in ordine alla correttezza dei dati in possesso dell`Amministrazione finanziaria, con il Provvedimento in esame, viene disposto che l`Agenzia delle Entrate trasmette al contribuente, tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), una comunicazione contenente:

  • codice fiscale e denominazione e cognome e nome del contribuente;
  • numero identificativo della comunicazione e anno d`imposta;
  • codice atto;
  • totale operazioni comunicate dai clienti soggetti passivi IVA e di quelle effettuate nei confronti di consumatori finali comunicate dal contribuente stesso;
  • modalità attraverso le quali consultare gli elementi informativi di dettaglio relativi all`anomalia riscontrata.

Il contribuente potrà, comunque, consultare il dettaglio delle informazioni relative alla comunicazione, accedendo al proprio "Cassetto fiscale", presente sul portale web dell`Agenzia delle Entrate.

Inoltre, si potrà richiedere informazioni ovvero segnalare, anche tramite gli intermediari incaricati della trasmissione delle dichiarazioni, all`Agenzia delle Entrate eventuali elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti, con le modalità che saranno indicate nella comunicazione.

Infine, per quei contribuenti che hanno avuto conoscenza degli elementi e delle informazioni rese dall`Agenzia delle Entrate, è prevista, comunque, la possibilità di regolarizzare gli errori e le omissioni eventualmente commessi mediante l`istituto del ravvedimento operoso, beneficiando della riduzione delle sanzioni in ragione del tempo trascorso dalla commissione delle violazioni stesse.

Condividi questa pagina: 
Immagine

Seguici su

        

Sistema Confcommercio Cosenza

 

 

Orari di apertura

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì:
   - Mattina: 8:30 - 13:00
   - Pomeriggio: 15:00 - 18:30