Martedì, 22 Ottobre 2019

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Riforma Fornero: le probabili modifiche

20 maggio 2013   

Il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini ha nei giorni scorsi annunciato che uno degli obiettivi prefissati dal nuovo Esecutivo è quello di ridurre la disoccupazione dell`otto per cento, portandola al 30% dai livelli record attuali. Il primo passo sarà costituito dalla revisione della Riforma Fornero, per poi puntare sulla staffetta generazionale, il meccanismo che agevola l`uscita dal lavoro degli anziani in cambio dell`ingresso dei giovani e che potrebbe riguardare anche i dipendenti pubblici. Tra le altre misure che si stanno prendendo in considerazione, rientrano la previsione di incentivi per le imprese che assumono giovani, del credito d`imposta per sostenere le buste paga dei dipendenti a basso reddito, e la rivoluzione dei centri dell`impiego, perche` "bisogna prendersi cura dei giovani", ha chiosato il neo- Ministro del Lavoro. Previste, tra l’altro, modifiche “limitate e puntuali” alla disciplina dei contratti a termine: saranno ridotti gli intervalli obbligatori tra un contratto a termine e l`altro che la Fornero aveva portato a 60 giorni per quelli fino a sei mesi, e 90 giorni per quelli più lunghi, con termini nuovi da stabilirsi dopo aver sentito le parti sociali. Infine, si pensa alla sospensione del contributo aggiuntivo che l`azienda deve pagare su tutti i contratti flessibili, lasciando però inalterati gli sgravi previsti nell’ipotesi di assunzione a tempo indeterminato.

Condividi questa pagina: 
Immagine

Seguici su

        

Sistema Confcommercio Cosenza

 

 

Orari di apertura

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì:
   - Mattina: 8:30 - 13:00
   - Pomeriggio: 15:00 - 18:30