Mercoledì, 18 Settembre 2019

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Riconoscimento per mezzo secolo di attività

26 novembre 2009   

 

Riconoscimento  per

Mezzo Secolo di Attività

Cosenza, 26 Novembre 2009

 

Cav. Michele Gargiulo

 

La famiglia Gargiulo, originaria di Napoli, ha esercitato l’arte pasticciera per oltre 80 anni nel napoletano. Il padre Alfredo, grande maestro in pasticceria, ha servito la famiglia reale e le famiglie più illustri dell’aristocrazia partenopea.

 All’inizio della seconda guerra mondiale i Gargiulo si trasferiscono a Cosenza. Di sette figli, solo il sig. Michele prosegue l’attività del padre ottenendo nel corso degli anni molte soddisfazioni e molti riconoscimenti. Quando il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat giunse a Cosenza per inaugurare il tratto cosentino dell’Autostrada Salerno - Reggio Calabria, il Sig. Michele, per festeggiare l’evento, fece un dolce molto grande con la forma della penisola italiana ponendo in rilievo il tratto autostradale inaugurato. Il presidente Saragat rimase molto colpito dall’originalità e dalla bontà del gesto del sig. Gargiulo e non dimentico di ciò gli fece recapitare, poco tempo dopo, gli fece pervenire l’attestato di Maestro del Lavoro e la pergamena di Cavaliere della Repubblica. Nel corso degli anni è stato insignito anche dell’onorificenza di Cavaliere Europeo.La Confcommercio ha premiato la sua sana operosità con l’Aquila d’Argento, di Oro e di Diamante, rispettivamente per i suoi 30, 40 e 50 anni di attività.

 

 

 

Gr. Uff. Michele Allegrini

La famiglia Allegrini vanta una lunga e consolidata esperienza nel settore dei gioielli. La sua storia risale al 1896, quando il Cav. Candido Allegrini fonda la sua prima gioielleria nella città di Cosenza, specializzandosi da subito nel settore dei gioielli più preziosi ed esclusivi.

 

Gioielleria Allegrini  -  Foto d’epoca

 

Il sig. Michele, terminati gli studi, inizia a lavorare con dedizione  nella gioielleria di famiglia. Dal 1969 gestisce direttamente la propria azienda, facendola divenire, per tutto il territorio cosentino, un punto di riferimento importante per chi ha la passione del gusto e dell’eleganza. Nel corso degli anni è stato insignito di vari riconoscimenti ed onorificenze. Tra queste sono da segnalare l’onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana e quella di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Il signor Allegrini, accanto alla passione per i gioielli, ha coltivato anche numerosi altri interessi: è nota alle cronache cosentine la sua passione per le auto e per le competizioni automobilistiche. Passione, questa, che lo porterà a vincere nel 1958 il campionato italiano conduttori categoria turismo. Una vita ricca di emozioni e soddisfazioni, ma quelle più grandi sono senz’altro legate al suo lavoro al quale ha dedicato il suo tempo ed il suo estro.

 

Sig. Vittorio Giuliani

La famiglia Giuliani opera nel settore dell’arredamento da generazioni. A fondare l’azienda è il Sig. Giuseppe Giuliani nel lontano 1820 e da allora viene tramandata di padre in figlio. Nel 1918 l’azienda si trasferisce a Cosenza, dove viene creato un vero e proprio laboratorio di mobili che ha dato lavoro a ben 120 dipendenti. Vent’anni dopo, nel 1938, Attilio Giuliani prende in mano le redini dell’azienda, ereditando il difficile compito di mantenere intatto il livello produttivo, nonostante i due incendi che in epoche successive devastano completamente i laboratori. Con Vittorio siamo alla quarta generazione dei mobilieri Giuliani. Quasi 190 anni di storia, per una delle aziende più antiche d’Italia. Il tempo è passato e mote cose sono cambiate. Oggi la segheria non esiste più e la parte produttiva dell’azienda riguarda esclusivamente la realizzazione di particolari d’arredo tesi valorizzare e completare le ambientazioni di una clientela esigente ed esclusiva. Oggi, il marchio Giuliani caratterizza solo alcune produzioni realizzate su misura. In questo settore Vittorio Giuliani ha riportato molte soddisfazioni personali, tra cui ricordiamo gli arredi della sala consiliare del Comune di Cosenza, dell’aula bunker del Tribunale, dell’aula della Corte d’Assise, del castello di Santa Severina e molti altri ancora.

Nel corso degli anni il Sig. Vittorio è stato insignito di varie onorificenze per la sua attività, tra cui si ricorda il “Premio al Merito Imprenditoriale”, nel 1995, conferitogli dalla Camera di Commercio di Cosenza ed il “Premio alle Aziende con più di 50 anni di Attività” nel 2007 conferitogli dall’Amministrazione Comunale di Cosenza.

 

Sig. Beniamino Caloiero

 

Il Sig. Caloiero nel suo negozio

 

La famiglia Caloiero opera nel settore dell’abbigliamento da due generazioni. Nel 1930 il sig. Francesco Caloiero fonda l’attività di commercio di tessuti, affiancandole un laboratorio di sartoria in cui vengono confezionati anche abiti per uomo. Dopo la guerra la sartoria viene dismessa, ed insieme al commercio di tessuti, l’azienda si specializza nella vendita di capelli per uomo. In tale settore l’attività della famiglia Caloiero diviene un punto di riferimento per la città, in un periodo in cui il cappello rappresentava un segno distintivo e di eleganza ed un complemento fondamentale dell’abbigliamento maschile.

Terminati gli studi, all’inizio degli anni 50, il signor Beniamino inizia a lavorare nel negozio di famiglia affiancando il padre nella conduzione dell’attività. Dal il 1986 subentra direttamente  nella gestione del negozio e cessata la vendita di cappelli si specializza nella vendita di prestigiose griffe d’abbigliamento per uomo. Oggi continua felicemente a gestire l’attività insieme alla moglie, Sig.ra Maria Cavaliere.

 

Gaetano Miele

L’attività della famiglia Miele si tramanda da generazioni.

Negli anni 40 Antonio Miele inizia la sua attività di imprenditore a Corigliano aprendo una rivendita di materiale ferroso leggero e di laterizi ed una piccola produzione di manufatti in cemento, dando così vita alla ditta individuale Antonio Miele.

Il suo spirito imprenditoriale lo  porta sempre ad essere lungimirante ed attento a  non lasciarsi sfuggire alcuna opportunità di crescita; alle sue capacità imprenditoriali, inusuali per quei tempi, va aggiunto che tutto ciò è in coincidenza con lo sviluppo urbanistico del territorio circostante e pertanto, in breve tempo la sua  impresa assume una significativa presenza nella realtà produttiva locale.

Negli anni 60 il figlio Gaetano, appena diplomato, e qualche anno più tardi il fratello Giuseppe, entrano nell’azienda paterna riuscendo, con abilità e impegno, ad apportarvi nuova linfa attraverso  l’incremento di nuove tipologie di materiali da mettere in commercio e introducendo anche la vendita di  diversi prodotti  come pavimenti, rivestimenti, ed arredo bagno. Tutto ciò permette la realizzazione di un punto vendita improntato alla modernità ed in linea con le ultime tendenze dei mercati, e, soprattutto, porta alla nascita della F.lli Miele snc, che ha operato sul mercato per oltre 30 anni.

Tutte le conoscenze maturate nel tempo e le competenze acquisite per aver servito molte generazioni di clienti, hanno permesso a Gaetano Miele di trasformare un’ attività commerciale locale in una solida realtà riconosciuta e apprezzata oltre gli ambiti strettamente territoriali. Il costante impegno e la profonda passione che ha dedicato a questo lavoro hanno impresso all’azienda      l’importante         carattere    di      efficienza.
Massima attenzione alla qualità dei prodotti e al servizio del cliente, investimenti in dotazioni e ricerca di qualità, competenza e professionalità sono gli elementi base che hanno contraddistinto il  metodo aziendale di Gaetano    Miele.
Lo slancio continuo verso il miglioramento, affidabilità, soddisfazione delle esigenze, passione,  sono le ragioni che hanno portato l’azienda al consenso di clientela che oggi vanta, e continuano ad essere le linee portanti della nuova società creata con i tre figli.

Dal 2005, infatti,  Gaetano Miele è amministratore della società dei suoi figli, Antonio, Stefania e Marco, che hanno creatola  Mielemas srl, continuando la tradizione di famiglia.

La nuova società è frutto dell’esigenza di affrontare questa nuova avventura scegliendo una struttura più moderna e funzionale che potesse soddisfare le esigenze di imprese, tecnici e professionisti offrendo loro una consulenza sempre più qualificata attraverso le loro singole professionalità e attraverso la scelta di materiali innovativi e sempre più rispondenti alle esigenze del mercato.

Antonio Perri

L’arte orafa della famiglia Perri vanta una lunga e consolidata presenza nel settore della gioielleria: da oltre un secolo contribuisce all`affermazione del gusto, dell`estro creativo e dell`abilità artigianale che hanno permesso alla tradizione orafa calabrese di essere conosciuta anche a livello internazionale. La storia dei gioielli realizzati dagli orafi Perri, infatti,  risale al 1896 quando Gennaro Perri, nonno di Antonio, fondò il primo laboratorio di oreficeria in Cirò Marina (cz) iniziando così a tramandare quest’arte.

Uno dei suoi figli, lavorerà come orafo presso il laboratorio di Cartier a Parigi, l’altro,Alberto, si trasferirà a Campana (CS) dove opererà come orafo per tutta la sua vita, avviando al mestiere i suoi due figli Antonio e Gennaro Perri

Alcuni dei suoi disegni e appunti sono esposti nel Museo Civico di Rende (CS) dove si può vedere anche l’antico banchetto di lavoro e l’attrezzatura da lui usata.

Formatosi nella bottega del padre, Antonio si trasferisce nei primi anni sessanta a Corigliano Calabro dove, con impegno e passione, realizzerà sempre nuove linee e nuovi prodotti nel pieno rispetto dell`alto livello, del contenuto artigianale e dello stile inconfondibile della propria produzione orafa.
Antonio Perri apre la prima bottega orafa, nel cuore del centro storico di Corigliano Calabro, nel 1965 realizzando gioielli ed effettuando riparazioni e presto con l’aumento dei consensi e della clientela si trasferirà in un locale nuovo e ampio dove accanto al laboratorio è annessa anche la gioielleria .

Gli anni a seguire vedranno una crescita del laboratorio che accoglierà diversi giovani impegnati ad apprendere l’arte orafa in tutte le sue fasi, dalla fusione alla rifiniture del gioiello, offrendo loro la possibilità di avviarsi nel mondo del lavoro e trasmettendo loro un arte che è patrimonio artistico del nostro paese. Parallelamente  anche l’attività commerciale avrà un notevole sviluppo ed evoluzione offrendo alla clientela oltre ai gioielli e all’assistenza impeccabile, la sua continua disponibilità e umanità’.

Nel 1995  si trasferisce allo scalo di Corigliano Calabro, lasciando a malincuore  il centro storico ormai commercialmente spento, aprendo un’importante attività commerciale  con annesso un laboratorio efficientemente attrezzato che, nel2002, in seguito ad un ulteriore ampliamento, richiederà l’assunzione di personale specializzato per migliorare quantitativamente la produzione e soddisfare meglio il mercato. La passione e la dedizione al lavoro hanno sempre  caratterizzato l’orafo Perri in tutte le tappe della sua vita lavorativa. La voglia di rinnovarsi  e di rimanere al passo con i tempi sono stati i suoi punti di forza e di successo non dimenticando però  le tradizioni e l’arte del passato.  La stima e gli apprezzamenti da parte dei suoi concittadini lo ripagano per tutto il tempo dedicato alla sua attività e alla sua arte. Ed è con grande dedizione che l’orafo Perri ha creato su commissione le chiavi d’oro della Città, il Pettorale  in oro di San Francesco, Santo protettore di Corigliano,  e la” lampada votiva”  accesa nel Romitorio.

Ogni sua creazione rappresenta un oggetto unico, frutto della sapiente elaborazione di abile artigiano orafo che esegue tutte le fasi del ciclo di lavorazione, e originale in quanto risultato di un raffinato processo di ideazione artistica, progettazione tecnica ed esecuzione che trovano armoniosa       sintesi        in       tutti    i         suoi  gioielli.

Il motivo del successo della gioielleria Perri, riconosciuto da generazioni di clienti , è il risultato dell’abile coniugazione delle antiche fatture dell’arte orafa al gusto e allo stile contemporaneo ,cura e attenzione   di una sempre più esigente clientela.

Come orafo ha partecipato a diverse manifestazioni aggiudicandosi numerosi premi ed ha collaborato con docenti universitari nell’ambito di studi sulla tradizione orafa calabrese al fine di divulgarne la conoscenza.

Nel 2003 inaugura il sito http://www.orafiperri.com/, vetrina prestigiosa per la sua attività, con annessa vendita online.

Date significative

 1991

Collaborazione con il docente di “Storia della cultura materiale”dell’Università’ della Calabria, prof. Ottavio Cavalcante, per il suo libro “Ori antichi di Calabria” (Palermo Sellerio editore)

1992

Partecipazione dell’orafo Antonio Perri alla "ITALIAN JEWELRY COLLECTION tenutasi a Tokyo in Giappone.

1996

L’orafo Perri riproduce gioielli dipinti in quadri famosi e gioielli custoditi in importanti musei in occasione della realizzazione del libro ”CAPOLAVORI – I GIOIELLI NELLA STORIA DELL’ARTE di Giuseppina De Marco (Rubettino Editore 1996).

1997

Dal 30 settembre al 30 ottobre 1997 mostra della produzione artigianale e della collezione privata di gioielli antichi dei Perri presso il Museo Civico di Rende in occasione della presentazione del libro” IL GIOIELLO POPOLARE CALABRESE”  di Domenico Pisani (Electa Napoli 1997)

2000

Realizzazione del Pettorale di S. Francesco d’Assisi, Santo protettore di Corigliano  Calabro. Pettorale in oro lavorato a mano con granate incastonate attualmente custodito nella Chiesa di S. Francesco di Corigliano

Sempre nella stessa chiesa e’ presente un’altra opera: trattasi della “Lampada Votiva” accesa nel Romitorio eseguita in argento e oro nel 1977.

2001

Partecipazione alla ITALIA EXPO 2001 tenutasi Chicago USA

Altri interessanti lavori dell’orafo Perri sono stati:

- la creazione del bastone di S. Francesco per la statua del Santo donata dalla cittadinanza coriglianese alla comunità’ coriglianese presente Buenos Aires in Argentina,

-         La croce lavorata in oro e donata al Vescovo Antonio Ciliberti dai suoi concittadini coriglianesi.

-         le chiavi d’oro della città di Corigliano

-         Realizzazione di 12 croci in argento nell’antica chiesa di S. Anna in Corigliano Calabro

2003

In realizzazione il sito  http://www.orafiperri.com/ con vendita on line dei nostri prodotti

2006 

Partecipazione alla prima edizione COSENZA PREZIOSA- L’ARTE ORAFA TRA IL XIX E IL XXI SECOLO.

2008

Partecipazione alla seconda edizione COSENZA PREZIOSA : QUANDO L’ORO DIVENTA MIRACOLO e vincita del primo premio del concorso abbinato alla manifestazione . “LA TRAVERSATA SULLO STRETTO” e’ un ciondolo

2009

Realizzazione della corona in oro della Madonna di Lourdes commissionata dai fedeli.

 

 

 

Condividi questa pagina: 
Immagine

Seguici su

        

Sistema Confcommercio Cosenza

 

 

Orari di apertura

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì:
   - Mattina: 8:30 - 13:00
   - Pomeriggio: 15:00 - 18:30