Martedì, 11 Agosto 2020

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

“Incentivo Lavoro”. Nuove agevolazioni per l’assunzione di under 25 nel 2020

21 febbraio 2020   

Con Decreto Direttoriale n. 52 del 11/2/2020 dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, è stato istituito l’“IncentivO Lavoro” (IO Lavoro). L’incentivo è riconosciuto ai datori di lavoro privati che assumono soggetti disoccupati, i quali non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro:

  • di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  • con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

L’incentivo è riconosciuto indipendentemente dalla residenza del lavoratore e nei limiti delle risorse stanziate dal Decreto Direttoriale in commento. In caso di modifica della sede operativa del lavoratore la spettanza dell’incentivo è subordinata alla verifica della disponibilità finanziaria accantonata per la categoria di regione di destinazione.

Il beneficio è riconosciuto in caso di assunzione, anche a tempo parziale, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e con contratto di apprendistato professionalizzante. Lo stesso non è riconosciuto in caso di assunzioni con contratto di lavoro domestico, occasionale o intermittente.

Il beneficio è, invece, riconosciuto anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato e per tale fattispecie non è richiesto il requisito dello stato di disoccupazione.

Rientra nell’ambito di applicazione dell’incentivo anche il socio lavoratore di cooperativa, se assunto con contratto di lavoro subordinato.

L’incentivo che deve essere fruito, a pena di decadenza, entro il termine del 28 febbraio 2022, è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile. In caso di lavoro a tempo parziale il massimale è proporzionalmente ridotto.

Istituzione del nuovo incentivo ai datori di lavoro privati che assumono, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020, assumono disoccupati di età compresa tra i 16 e i 24 anni, estendibile a 25 anni e oltre per coloro che risultano privi di un impiego regolarmente retribuito.

L’incentivo in commento è fruito alternativamente nel rispetto dei limiti previsti dal regime “de minimis” o in alternativa conformemente alla disciplina del Regolamento (UE) n. 651 del 17 giugno 2014.

È, inoltre, cumulabile con quello previsto per i percettori del cosiddetto Reddito di cittadinanza nonché con altri incentivi di natura economica introdotti e attuati dalle Regioni in favore dei datori di lavoro che abbiano sede nel territorio di tali Regioni.

Per la sua fruizione, i datori di lavoro devono inoltrare un’istanza preliminare di ammissione all’INPS esclusivamente attraverso l’apposito modulo telematico, indicando i dati relativi all’assunzione effettuata o che intendono effettuare.

Condividi questa pagina: 
Immagine

Seguici su

         

Io acquisto sotto casa

Emergenza Coronavirus

Sistema Confcommercio Cosenza

 

 

Orari di apertura

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì:
   - Mattina: 8:30 - 13:00
   - Pomeriggio: 15:00 - 18:30